Trattato Di Nöteborg - Contenuti

Il testo originario del trattato è andato perduto. Ciò che è rimasto sono copie parziali in svedese, russo e latino, che in alcuni tratti sono in conflitto fra loro. Il trattato venne negoziato con l'aiuto dei mercanti della Lega anseatica per porre termine alle guerre fra la Svezia e la Repubblica di Novgorod. Come atto di buona volontà il Principe Jurij di Mosca cedette tre dei suoi comuni della Carelia agli svedesi, che in cambio si impegnarono a non partecipare al conflitto fra Novgorod e Narva. Entrambe le parti promisero poi che si sarebbero astenute dal costruire castelli sul nuovo confine. Secondo il trattato il nuovo confine fra i due stati sarebbe iniziato a nord-est del castello di Vyborg, sarebbe corso lungo i letti dei fiumi Sestra e Volchya tagliando in due l'istmo di Carelia, avrebbe poi percorso la Savonia e sarebbe terminato, secondo le interpretazioni tradizionali, nel Golfo di Botnia nei pressi di Pyhäjoki. Solo la parte meridionale del confine, quella più vicina a Vyborg, era considerata importante e quindi era ben definita nel trattato, mentre il confine settentrionale, che correva in zone quasi completamente disabitate, era considerato di importanza secondaria. Si pensa inoltre che il trattato originale desse uguali diritti alla Svezia ed alla Repubblica di Novgorod sulle province storiche di Ostrobotnia e Lapponia.


Questi articoli potrebbero anche essere interessanti per te:

Trattato di nöteborg - Sommario
Trattato di nöteborg - Il Nome
Trattato di nöteborg - Contenuti
Trattato di nöteborg - Avvenimenti Successivi


Trova più articoli →

Questo testo è concesso in licenza in base alla licenza Creative Commons Attribution-Share-Alike 3.0. Maggiori informazioni / autori