Lingue Parlate In Italia - Situazione Giuridica

Legislazione statale

Lingua ufficiale

Nella Repubblica Italiana la lingua ufficiale è l'italiano. Oltre alla consuetudine, il riconoscimento si può ricavare indirettamente dal fatto che la Costituzione è redatta in italiano, mentre un riconoscimento espresso si trova nello Statuto del Trentino-Alto Adige, che formalmente è una legge costituzionale dello Stato: Ulteriori riconoscimenti sono presenti nell'Art. 122 del codice di procedura civile, nell'Art. 109 del codice di procedura penale, e nell'Art. 1 della Legge 482/1999.

Minoranze linguistiche

La Costituzione prevede all'Art. 6 l'uso di altre lingue, due delle quali sono esplicitate negli statuti di autonomia del Trentino-Alto Adige e della Valle d'Aosta. Infine la legge 482/1999 ha riconosciuto la tutela di dodici idiomi, in due gruppi di sei: nel primo albanese, catalano, germanico, greco, sloveno e croato, nel secondo francese, francoprovenzale, friulano, ladino, occitano e sardo. La Repubblica ha inoltre firmato e ratificato nel 1997 la Convenzione-quadro per la protezione delle minoranze nazionali, e ha firmato la Carta europea delle lingue regionali o minoritarie il 27 giugno del 2000, ma non l'ha ancora ratificata. Nella quotidianità non tutte le lingue riconosciute a livello nazionale godono della stessa considerazione: ad esempio, l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione il modello 730 e le relative istruzioni solo in tedesco e in sloveno, oltre che ovviamente in italiano. I siti governativi e parlamentari non hanno una versione, nemmeno ridotta in queste lingue, salvo rare eccezioni come la versione in francese del sito della Camera dei deputati.

Legislazione regionale

Diverse regioni italiane hanno prodotto nel corso degli anni ulteriori leggi regionali a riconoscimento e tutela di vari idiomi, fra cui in ordine cronologico: la regione Piemonte con la L.R. 26/1990, integrata dalla L.R. 37/1997, e con la legge statutaria del 7 marzo 2005, piemontese, occitano, franco provenzale e walser; la regione Friuli-Venezia Giulia con la L.R. 15/1996 il friulano, con la L.R. 38/2001 lo sloveno, con la L.R. 20/2009 il tedesco e infine con la L.R. 5/2010 il veneto; la regione Sardegna con la L.R. 26/1997 sardo, catalano algherese, tabarchino, sassarese e gallurese; la regione Veneto con la L.R. 8/2007 il veneto; la Regione Siciliana con la L.R. 9/2011 il siciliano; la regione Puglia con la L.R. 5/2012 greco salentino, arbëreshë e francoprovenzale. la regione Lombardia con la L.R. 25/2016 Lingua lombarda


Questi articoli potrebbero anche essere interessanti per te:

Lingue parlate in italia - Sommario
Lingue parlate in italia - Situazione Generale
Lingue parlate in italia - Situazione Giuridica
Lingue parlate in italia - Lingue Romanze D'italia
Lingue parlate in italia - Lingue Non Romanze
Lingue parlate in italia - Atlante
Lingue parlate in italia - Voci Correlate
Lingue parlate in italia - Altri Progetti
Lingue parlate in italia - Collegamenti Esterni


Trova più articoli →

Questo testo è concesso in licenza in base alla licenza Creative Commons Attribution-Share-Alike 3.0. Maggiori informazioni / autori