Atletica Leggera Ai Giochi Della V Olimpiade - Il Punto Tecnico

Gli svedesi introducono il cross individuale e reintroducono il cross a squadre; tali gare dureranno per tre edizioni dei Giochi, poi saranno soppresse. Una serie di innovazioni tecnologiche, procedurali e organizzative contraddistinguono l'edizione svedese delle Olimpiadi: I giudici non appartengono più al paese ospitante; ai Giochi di Stoccolma opera la prima giuria internazionale. La rilevazione dei tempi avviene con sistema manuale al decimo di secondo. I tempi ufficiali, invece, continuano ad essere registrati al quinto di secondo. L'ufficializzazione è allargata ai primi tre classificati. Il comitato dei giudici decide di modificare il regime di sanzioni per le false partenze. Gli starter non faranno più retrocedere gli atleti dal punto di partenza, ma commineranno loro una semplice ammonizione Viene impiegata un'attrezzatura precorritrice del fotofinish. Posizionata in alto, sopra la scaletta dove sono collocati i giudici e i cronometristi, la macchina fissa le immagini fotografiche dei concorrenti al momento di tagliare il traguardo. La sua funzione è aiutare i giudici a stabilire senza incertezze l'ordine di arrivo. Vengono abolite le cordicelle rette da picchetti che delimitavano le corsie nelle gare di velocità; sono sostituite con linee tracciate con il gesso sulla pista. La premiazione dei vincitori con la consegna delle medaglie, avviene sul campo, subito dopo il termine di ogni gara.Per la scarsa lungimiranza degli organizzatori, queste innovazioni non verranno adottate nelle successive tre edizioni dei Giochi, nonostante gli apprezzamenti ottenuti a Stoccolma. Regolamento dei salti in altezzaIn base al regolamento in vigore, se gli atleti sbagliano una misura che assegna le medaglie, si procede ad un salto di spareggio sulla misura precedente. Il salto di spareggio non può essere omologato come record. Questa regola rimarrà in vigore fino al 1948 (compreso). Nel 1936 sarà decisiva per assegnare la vittoria del salto in alto femminile. Regolamento dei salti in estensione e dei lanciLe norme ricalcano quelle di Londra 1908: tutti gli atleti iscritti disputano tre turni («Qualificazione»). Poi si stila una classifica. I primi tre proseguono la gara con tre ulteriori lanci («Finale»). Tutti i lanci sono validi ai fini della classifica finale.


Questi articoli potrebbero anche essere interessanti per te:

Atletica leggera ai giochi della v olimpiade - Sommario
Atletica leggera ai giochi della v olimpiade - Partecipazione
Atletica leggera ai giochi della v olimpiade - Il Punto Tecnico
Atletica leggera ai giochi della v olimpiade - Nuovi Record
Atletica leggera ai giochi della v olimpiade - Risultati Delle Gare
Atletica leggera ai giochi della v olimpiade - Medagliere
Atletica leggera ai giochi della v olimpiade - Altri Progetti
Atletica leggera ai giochi della v olimpiade - Collegamenti Esterni


Trova più articoli →

Questo testo è concesso in licenza in base alla licenza Creative Commons Attribution-Share-Alike 3.0. Maggiori informazioni / autori